Connect with us

ilFaro News

Cronaca

SICULIANA, MATRIMONI CON RITO CIVILE ANCHE FUORI DALLE SEDI COMUNALI

Siculiana, la “Città degli sposi” dice si al rito civile fuori dalle sedi comunali. Il Consiglio comunale di Siculiana, con il voto unanime dei gruppi consiliari, ha approvato la proposta presentata dall’assessore al Turismo Enzo Zambito, aprendo alla celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili al di fuori del Palazzo comunale, all’interno di location che si […]

L'ARTICOLO ORIGINALE PROVIENE DA QUESTO INDIRIZZO

Siculiana, la “Città degli sposi” dice si al rito civile fuori dalle sedi comunali. Il Consiglio comunale di Siculiana, con il voto unanime dei gruppi consiliari, ha approvato la proposta presentata dall’assessore al Turismo Enzo Zambito, aprendo alla celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili al di fuori del Palazzo comunale, all’interno di location che si dovranno caratterizzare per il pregio storico-culturale e per la bellezza del contesto ove ricadono

“ll comune di Siculiana – afferma l’Assessore al Turismo Enzo Zambito – è una loction ideale per il wedding tourism e la proposta approvata dal Consiglio comunale è finalizzata a rafforzare il binomio “Siculiana-Sposi” che da anni caratterizza in positivo il nostro Comune. Il nostro territorio è apprezzato per la bellezza del centro storico, per l’incantevole patrimonio naturalistico – aggiunge l’Assessore – e per le strutture ricettive di pregio quali, castelli, ville, casali storici, senza tralasciare le strutture ricadenti in contesti quali il centro storico e la frazione balneare di Siculiana Marina”.

“Un’iniziativa importante – spiega il Sindaco Leonardo Lauricella – sulla quale abbiamo deciso di puntare per dare un riscontro alle numerose richieste che ci sono arrivate da coppie, non solo locali, che chiedono di poter pronunciare il fatidico sì all’interno di una location speciale, senza tralasciare le nuove interessanti opportunità di reddito di cui potranno beneficiare i proprietari e titolari di attività ricettive.
Il passo successivo, dopo la delibera approvata in Consiglio comunale, sarà quello dell’approvazione del regolamento e della raccolta delle adesioni degli imprenditori locali attraverso la pubblicazione di un avviso di manifestazione di interesse, rivolto a tutti gli operatori turistici, proprietari e possessori di immobili di pregio, interessati a presentare la propria candidatura per ospitare il rito civile”.

Commenti

Continue Reading

More in Cronaca

To Top